45^ Camignada 2017

All'inizio della 45^ edizione della Camignada mancano
Ti aspettiamo a Misurina il 6 agosto 2017

pagina Facebook Camignada

Home Sentieri 106 - Val Marzón – Sotto Forcella de l’Agnèl

Val Marzón – Sotto Forcella de l’Agnèl

 

Val Marzón 1127 m – Val del Màrden – Sotto Forcella de l’Agnèl (innesto sent. segn. 107) 2490 m.

Dislivello: in salita 1363 m; difficoltà: EE; tempo di percorrenza medio: ore 4.00; comuni attraversati: Auronzo di Cadore; quota massima: Sotto Forcella de l’Agnèl (innesto sent. segn. 107) 2490 m; periodo consigliato: da giugno a settembre; cartografia: Tabacco foglio 017; rifugi e punti di appoggio: Biv. De Toni, appena valicata la Forcella de l’Agnèl in versante Sud.

Breve descrizione: partendo da Auronzo, si percorre la S.R. 48 in direzione di Misurina per circa 7 km, deviando quindi a destra all’altezza delle indicazioni per la Val Marzón; si risale quest’ultima su comoda strada asfaltata per circa 2 km, fino al punto in cui essa compie due tornanti vicinissimi l’uno all’altro. Lasciata l’auto sul piazzaletto fra i due tornanti imbocchiamo in salita, proprio all’altezza del tornante (tab.), la strada militare che sale nell’ombroso bosco di abeti rossi. Durante la salita saremo accompagnati dalla vaporosa erica, che spesso contornerà i frequenti muri a secco sui quali è impostata la bellissima strada. Compaiono alle nostre spalle i lunghi colatoi che scendono dal Col di Vezza verso la Val Marzón mentre, guardando nella direzione di marcia, si intravede l’incombente Pala del Màrden. Il discreto dislivello verrà superato con un continuo zigzagare che, se non fosse per l’estrema bellezza del paesaggio che pian piano emerge, saremmo tentati di definire “noioso” (le necessità di trasporto durante la Grande Guerra imponevano pendenze moderate). Attraversando qualche colata di ghiaia si guadagna la quota dalla quale si scoprono, sommesse, le Marmaròle nella loro parte più orientale, che giunge verso Est a spegnersi nel profilo degradante del Ciarìdo. Ben presto si giunge alla base di un barancioso valloncello punteggiato di larici, superato il quale si intravedono emergere le Tre Cime da un insolito quanto ammaliante scorcio. Lasciati alle spalle gli ultimi mughi, entriamo nel ghiaioso vallone al cospetto di uno scenario di grande suggestione: i Campanili della Val dei Toni alla nostra sinistra, i Campanili del Màrden a destra mentre sullo sfondo appare severa, a dominare questo angolo di paradiso dolomitico, la muraglia della Cima d’Auronzo. Si sale quindi zigzagando fino ad una selletta secondaria, passando nei pressi di un grosso masso oltre il quale ci si imbatte nelle tab. direzionali CAI e confluendo, poco dopo, nel sent. segn. 107. In alto a destra (Est) la Forcella de l’Agnèl, poco oltre la quale si trova il Biv. De Toni.

 

 
Dolomiti Unesco

Previsioni del tempo

http://www.arpa.veneto
 

Leo Vacanze - Auronzo di Cadore

Pensione Ajarnola

Pasta Zara

Copyright CAI Auronzo 2010 C.F.83001170253 - Powered by FlyWeb using Joomla

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione si accetta la privacy policy del sito. Per saperne di piu` consulta la nostra privacy policy.

Accetto la privacy policy

Privacy policy