45^ Camignada 2017

All'inizio della 45^ edizione della Camignada mancano
Ti aspettiamo a Misurina il 6 agosto 2017

pagina Facebook Camignada

Home Sentieri 270 - Bivio per Tabià da Rin – Sotto Forcella Baión (S)

Bivio per Tabià da Rin – Sotto Forcella Baión (S)

 

Bivio per Tabià da Rin circa 1105 m – Val Baión – Masso “Albergo de Baión” circa 1650 m – Forcella Baión 2234 m – Inn. sent. segn. 262, 1950 m.

Dislivello: in salita 1129 m, in discesa 284 m; difficoltà: EE; tempo di percorrenza medio: ore 4.00; comuni attraversati: Auronzo e Domegge di Cadore; quota massima: Forcella Baión 2234 m; periodo consigliato: da giugno a settembre; cartografia: Tabacco foglio 016; rifugi e punti di appoggio: Biv. Fanton.

Breve descrizione: dal centro di Auronzo si segue la S.R. 48 in direzione Misurina per 2 km circa fino ad incontrare (a sinistra) le indicazioni per la Val da Rin; attraversato l’Ansièi sul Ponte da Rin, si prosegue lungo la valle fino a giungere allo chalet “La Primula”, che si supera per parcheggiare l’auto subito dopo, dove la strada si biforca. Si prende il ramo di sinistra (Sud-Est) della strada silvo-pastorale che sale a Pian dei Buoi (tab.), attraversando il Torr. Baión e imboccando sulla destra, subito dopo, la strada forestale che risale la Val Baión (segn. 270 sugli alberi). Questa riattraversa il torrente e lo segue sulla sinistra idrografica fino ai limiti del bosco, dove diventa buona traccia di sentiero. Si oltrepassano le ghiaie sul letto del torrente per salire fra mughi il lungo costone, dove avremo alla nostra destra il Torr. Baión e a sinistra il canalone principale che origina dal Monte Ciastelìn. Ad un certo punto si giunge in vista di un grande masso, conosciuto come “Albergo de Baión”, nei pressi del quale si stacca a sinistra (tab.) il breve tratto di sentiero che raggiunge il Biv. Fanton, posto poco più in alto; poco oltre, alla confluenza del Valón delle Marmaròle (a destra) con il vallone che cala dalle forc. Baión e Peronàt, si incontra un secondo bivio, di cui si trascura il ramo di destra (che sale a Forcella Marmaròle, erroneamente riportato su talune carte come sent. segn. 280) per percorrere dapprima un tratto a prateria alpina punteggiato di larici, e risalire poi un ripido pendio ghiaioso, zigzagando, fino a giungere sulla Forcella Baión e di qui scendere, con serpentine meno strette, ad incontrare il sent. segn. 262 che verso sinistra (Est) porta al Rif. Baión mentre a destra conduce al Rif. Chiggiato.

 
Dolomiti Unesco

Previsioni del tempo

http://www.arpa.veneto
 

Leo Vacanze - Auronzo di Cadore

Pensione Ajarnola

Pasta Zara

Copyright CAI Auronzo 2010 C.F.83001170253 - Powered by FlyWeb using Joomla

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione si accetta la privacy policy del sito. Per saperne di piu` consulta la nostra privacy policy.

Accetto la privacy policy

Privacy policy