45^ Camignada 2017

All'inizio della 45^ edizione della Camignada mancano
Ti aspettiamo a Misurina il 6 agosto 2017

pagina Facebook Camignada

Home Sentieri 115 - Pian dei Spiriti (Misurina) – Rif. Fonda Savio

Pian dei Spiriti (Misurina) – Rif. Fonda Savio

 

Pian dei Spiriti (parcheggio automezzi) 1830 m – Pian dei Spiriti (sommità) 1896 m – Ciadìn dei Tóci – Rif. Fonda Savio (innesto sent. attrezzato segn. 117 “Alberto Bonacossa” e ramo occidentale del sent. attrezzato segn. 112 “Giovanni Durissini”) 2367 m.

Dislivello: in salita 537 m; difficoltà: E; tempo di percorrenza medio: ore 2.00; comuni attraversati: Auronzo di Cadore; quota massima: Rif. Fonda Savio 2367 m; periodo consigliato: da giugno ad ottobre; cartografia: Tabacco foglio 017; rifugi e punti di appoggio: Rif. Fonda Savio (0435 39036).

Breve descrizione: da Misurina si segue la strada che sale alle Tre Cime e, subito dopo il primo pronunciato tornante, sulla rampa di salita al Lago d’Antórno, si svolta a destra all’altezza di un visibile cartello che indica il Rif. Fonda Savio. Lasciata l’auto al capiente parcheggio, si imbocca la carrareccia (normalmente chiusa al traffico) che sale in breve all’ampio Pian dei Spiriti, contornato da una bella popolazione di larici. Si tralasciano le due strade sterrate che partono alla destra dello slargo, piegando a sinistra (tab.) in direzione di un grande masso e si comincia la salita su buona traccia di sentiero, che pian piano ci permette di vedere alle nostre spalle la dorsale delle Pale di Misurina, sovrastate dal Monte Cristallino. Davanti a noi, sul lato destro della soglia glaciale del Ciadìn dei Tóci che già si vedeva marcatamente alla partenza, salgono i fianchi erbosi punteggiati di piccoli larici e non ancora colonizzati dal pino mugo, fino alle pendici rocciose della Punta dei Spiriti. Si rimonta il verde fianco che digrada dal Col dei Tóci per poi portarci più marcatamente in direzione della Punta dei Spiriti, su pendenza ora meno accentuata. Scavalcata la soglia del circolo glaciale, il Ciadìn dei Tóci si presenta davanti a noi in tutta la sua bellezza. Seguendo con gli occhi la marcata traccia del sentiero che sale lungo il verde lato sinistro del circo, noteremo in alto, al culmine del Passo dei Tóci, il profilo del Rif. Fonda Savio. Salendo in questo mondo incantato avremo presto vicine, alla nostra sinistra, le Cime Ciadìn dei Tóci, fino ad arrivare alla base della Torre Wundt, dove si profileranno sempre più nette, alla nostra destra questa volta, la Forcella e la Torre del Diavolo e, immediatamente a fianco, il Gobbo. Giunti al rifugio non avremo altro da fare che volgere lo sguardo ovunque.

 
Dolomiti Unesco

Previsioni del tempo

http://www.arpa.veneto
 

Leo Vacanze - Auronzo di Cadore

Pensione Ajarnola

Pasta Zara

Copyright CAI Auronzo 2010 C.F.83001170253 - Powered by FlyWeb using Joomla

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione si accetta la privacy policy del sito. Per saperne di piu` consulta la nostra privacy policy.

Accetto la privacy policy

Privacy policy